Vedi mappa

Visti di recente

Treviso Tours

18 risorse disponibili
Elenco
Elenco
Griglia
Treviso, Urbs Picta, nota anche come "la piccola Venezia" e capoluogo della cosiddetta Marca Gioiosa: un luogo da conoscere e amare.

La nostra guida esperta e appassionata ti accompagnerà in un percorso di visita del centro storico, fra i suggestivi e nascosti vicoli acciottolati sotto i lunghi portici, fino alla più moderna via dello shopping, Calmaggiore, che collega Piazza dei Signori alla Piazza del Duomo.
Testimonianze di epoca romana e preziosi lasciti della dominazione veneziana ti narreranno la storia di questa affascinante città che tanto ha da raccontare anche della sua contemporanea febbrile vitalità artistica e commerciale.
Visiterete una delle sue chiese più belle e i vostri sguardi saranno catturati dai vivaci e caratteristici canali del quartiere della Pescheria, dove ogni mattina ha luogo il mercato del pesce, a pochi passi da quello della verdura e dal famoso "portego" dei Buranelli.
1-20
Un percorso attraverso le colline del Prosecco Superiore DOCG, territorio unico e e affascinante, dal 2019 Patrimonio dell’Umanità.
Soli 107 ettari che racchiudono panorami incantevoli, storia, tradizioni e aneddoti della gente del posto, che da generazioni lavora la terra con fatica e passione per produrre un cru di eccellenza: il Cartizze.
Questa proposta è l’unione di un’esperienza slow - una passeggiata lungo un percorso misto immerso nel verde, lontani dal traffico cittadino e sulle tracce di antiche tradizioni - e un’esperienza enologica di livello - con la degustazione delle diverse tipologie di Prosecco.

Facoltativa, in conclusione un brindisi con un calice di pregiato Cartizze, accompagnato da formaggi e salumi del territorio.

1-20
Treviso è una straordinaria città dipinta.
Immaginate in tempi lontani come dev’essere apparsa in tutta la sua bellezza all’occhio del visitatore: pagine aperte di un bel libro illustrato dove poter leggere la storia di questa città.
Nei vicoli, nelle piazze, lungo i canali, ovunque gli affreschi fanno capolino e si mostrano per essere ammirati e conosciuti.
Tra il 1300 e il 1500  le facciate di Treviso si colorano di magiche tinte, diventando famose e ammirate. Narrazioni che ci parlano di orditi e trame d’oriente, di dame e cavalieri, di madonne e santi, di arti e mestieri.
Vivide o sbiadite sono immagini preziose che testimoniano la vivacità e la ricchezza della “Marca gioiosa et amorosa”.

Affidatevi ad una guida attenta ed esperta che vi farà scoprire gli affreschi di Treviso: l’Urbs Picta vi sorprenderà.



1-20
Una passeggiata esperienziale del gusto accompagnati da una tour leader professionista multilingue, per scoprire angoli e scorci del centro storico di Treviso e "assaporare" la città degustando i suoi prodotti più famosi: il tiramisù ed il Prosecco.
Camminando lungo i portici, attraversando ponti che caratterizzano la città, farete tappa in una rinomata pasticceria per una deliziosa fetta di tiramisù, il famoso dolce originario di Treviso.
Proseguendo per la Pescheria, il quartiere storico e più centrale della città, farete tappa presso un'osteria tipica per degustare i famosi "cicchetti", specialità trevigiana, accompagnati da un buon calice di Prosecco.
Il tutto sarà condito da aneddoti e racconti sulla bellissima città di Treviso e le sue tradizioni.
1-20
Asolo, "la città dai cento orizzonti”, possiede un indiscutibile fascino e ha attratto nel corso dei secoli i personaggi più diversi, che l’hanno resa nota e ne hanno decantato la bellezza.
Anche grazie a loro, la fama di questo incantevole borgo è cresciuta, pur conservando intatta un’atmosfera tranquilla e serena.
La storia di Asolo e dei suoi illustri abitanti si intreccia: passeggiando per le caratteristiche viuzze, vi racconteremo della grande viaggiatrice Freya Stark, del poeta Robert Browning e del figlio, benefattore che fece molto per la cittadina; della divina Eleonora Duse, attrice ammirata in tutto il mondo, che scelse la piccola Asolo come sua casa, e del “pittore delle lune”, Mario de Maria. E ancora della regina Caterina Corner e la sua tumultuosa storia, che fece di Asolo una grande corte di intellettuali, tra cui il grande pittore Giorgione e Pietro Bembo, che qui scrisse una delle sue opere maggiori: Gli Asolani.





1-20
Omaggio a Dante. Nel Trecento Trevigi era una città in gran fermento. Già nel secolo precedente si erano costruiti i palazzi comunali in mattoni e si era inaugurata la tradizione degli affreschi.

L’atmosfera unica di questa città d’acqua, bella e accogliente, le era valso l’epiteto di “Marca gioiosa et amorosa”. Durante il suo esilio Dante fu ospite del guelfo Gherardo da Camino, artefice dello splendore della città, noto mecenate di importanti poeti trovatori.

Non meno famosa era la figlia di Gherardo, Gaia, anche lei menzionata nella Divina Commedia.

A quel tempo Trevigi poteva vantare addirittura un Papa, il domenicano Niccolò di Boccasio Papa Benedetto XI°, nel quale il sommo poeta aveva riposto la sua speranza di rientrare a Firenze.

Oggi in città abbiamo ponte Dante con la stele a lui dedicata e il suo verso “ove Sile e Cagnan s’accompagna” e l’arca di suo figlio Pietro conservata nella chiesa di San Francesco.
1-20
Una visita guidata su un percorso semplice, adatto a tutti, risconprendo gli artisti locali con la sorpresa di scoprire luoghi meno noti.

Una Pieve di Soligo inaspettata che conosceremo entrando dalla porta principale della sua Piazza.

Partendo dallo storico palazzo del Municipio, scopriremo le Corti nascoste di antiche Dimore nobiliari e indugeremo affascinati alla vista delle opere della Chiesa di Santa Maria Assunta. Lungo le calli più antiche del paese, ci emozioneremo al ricordo di alcuni dei suoi più illustri personaggi, assaporando l’eco di un passato recente.

Percorreremo un tratto del fiume che oggi l’attraversa dolcemente ma che in passato l’ha servita e minacciata. Ammireremo uno degli antichi nuclei abitativi, l’antica Roggia per fare ritorno nella Piazza principale.


1-20
Asolare dolcemente alla ricerca della felicità immergendosi nella serenità di un borgo fuori dal tempo!
Viaggiare nel tempo tra storia, mito, leggenda e mistero, gustando un turismo lento ed esperienziale in una cornice paesaggistica unica! Questi gli ingredienti di una meravigliosa visita guidata di Asolo.

Esistono luoghi magici incastonati in cornici naturali d'incomparabile bellezza, cinti da evocative mura e sovrastati da enigmatiche Rocche, luoghi che emanano inconsapevolmente un fascino misterioso e leggendario capace di sedurre e di stregare i visitatori di tutti i tempi.

Asolo è uno di questi: luogo ameno di "asylum" e di ritiro incantato.

Rifugio del cuore di molti personaggi illustri la cui anima aleggia ancora oggi tra le mura del maestoso castello o degli incantevoli Palazzi.

Inerpicandosi per una breve salita e abbassando lo sguardo scorgiamo delle piccole targhe incassate nella pavimentazione, a imperituro ricordo degli eventi storici più importanti del pittoresco borgo, l'eco dei nostri passi a scandirne la memoria.

Costeggiando il giardino di Villa Stark facciamo il nostro ingresso in città inchinandoci sotto l'arco di porta Loreggia.

Da qui ci perdiamo nel dedalo delle sue tortuose viuzze per incontrare i monumenti che ne raccontano il celebre e prestigioso passato.

Risalendo la porticata via Browning, raggiungiamo l'ombelico del borgo, il suo elegante salotto: Piazza Garibaldi con la zampillante Fontana Maggiore. 

Da qui lo sguardo spazia libero indugiando sulla sacralità della Cattedrale di S. Maria Assunta, sull'autorità della Loggia della Ragione, sull'austera maestosità delle Torri del Castello e sulla possanza della Rocca che si riesce a scorgere in lontananza.

Avviciniamo alcuni di questi luoghi e ascoltiamone la storia.

Fiancheggiando poi il colonnato di Palazzo Beltramini discendiamo la silenziosa via Canova fino a Porta S. Spirito, una breve sosta davanti alla casa della famosa attrice Eleonora Duse per poi proseguire fino alla mistica e raccolta chiesetta di S. Caterina.

Ma dietro la serena bellezza degli edifici asolani serpeggiano, tra suggestione, superstizione e realtà, storie occulte avvolte nel mistero o nella leggenda.

Girovagando nel borgo tenteremo di decifrare alcuni ermetici indizi celati nelle decorazioni originali e stravaganti di alcune facciate abitate o affollate da strani simboli e figure.









1-20
Conegliano è una città ricca di storia e di arte, attraverso questa esperienza potraiconoscere la storia del Prosecco camminando all’aria aperta immersi nella bellezza e nella natura.

Il trekking si svolge fuori e dentro le mura di Conegliano, in parte ai piedi del Colle di Giano, in parte sulle sue pendici.

Percorreremo un tratto lungo il fiume Monticano, importante in passato per i tanti mulini, di cui purtroppo non ci è rimasta traccia. Nel borgo Madonna passeremo davanti alla Carpenè Malvolti, la prima azienda spumantistica del Prosecco  e davanti alla Dersut, importante torrefazione dotata di un museo straordinario sulle macchine espresso.

Ritornando verso il centro entreremo dalla porta medievale del Leone e percorreremo la strada più bella in assoluto, l’antica contrada Granda  fino alla piazza principale intitolata a Giovan Battista Cima, pittore rinascimentale di fama mondiale.

Proseguiremo fino alle torricelle Dante, da dove inizieremo a salire per la suggestiva Calle Madonna della Neve, costeggiando l’ex convento francescano e le antiche mura trecentesche. La vista mozzafiato dalla cima del Colle ci ripagherà della fatica affrontata. Scendendo lungo viale Benini sosteremo sulla terrazza del Belvedere per goderci un’ultima panoramica su Conegliano e il suo territorio incantevole.












1-20
Solighetto è uno dei borghi nelle Colline dell’UNESCO, con questa esperienza puoi riscoprire storie e profumi familiari facendoti avvolgere dalla magia del luogo.

Visiteremo l’area storica dell’antica “regola” di Solighetto partendo dalla Chiesa Parrocchiale. I sentieri delle vicine colline, ci regaleranno una straordinaria vista nella terra dei Conti.

Cammineremo tra le Case Rosse dei Brandolini, apprenderemo la storia dei massari e delle famiglie che la elevarono a terra eletta alla coltivazione di una pregiata qualità di “glera” per la produzione del tanto rinomato prosecco.

Proseguiremo lungo un incantevole tratto del fiume Soligo alla scoperta dei mulini e dell’artigianato locale per finire a Villa Brandolini, gioiello artistico del 1700.



















1-20
Info utili:
Quali sono i servizi che offre il nostro team? Visite guidate, Tour leading, Degustazione vini, Bike tour, Transfer, Crociere.
I tour vengono principalmente effettuati in italiano, inglese e tedesco.
SU RICHIESTA e senza costi aggiuntivi, offriamo tour anche in spagnolo e francese.